Picchia lo zio disabile e filma tutto, il video è virale: nipote arrestato



Per un ragazzo di 25 anni è scattato l’arresto per maltrattamenti ai danni dello zio disabile.

Lo teneva rinchiuso in una stanza, senza nemmeno poter andare in bagno.

L’uomo, un disabile con disturbi mentali,  veniva picchiato e umiliato, il tutto ripreso dalla videocamera del cellulare del nipote che filmava l’aggressione.

Il video postato sui social è diventato subito virale.

Il 25enne, di origini pugliesi, è stato arrestato martedì scorso a Mottola, nel Tarantino, dai carabinieri dopo che il video era stato segnalato.

Il ragazzo era già noto alle forze dell’ordine.

I carabinieri hanno perquisito l’appartamento del giovane, nella stanza in cui teneva rinchiuso lo zio, hanno trovato una telecamera accesa che trasmetteva tutto sul cellullare del giovane.

Inoltre, hanno rinvenuto il bastone ripreso dal video, utilizzato per picchiare l’uomo.

Varie ecchimosi e lesioni sono state trovate sul corpo dell’uomo, è stato trasportato in ospedale dai sanitari del 118.

Le sue condizioni  di salute sarebbero buone.

L’uomo adesso si trova in una struttura protetta.

Per il nipote orco, è scattato l’arresto, è accusato di maltrattamenti e sequestro di persona.

Le indagini sono in corso, si cerca di capire se ci siano stati  altri episodi analoghi e le ragioni dell’orribile violenza ai danni dello zio.

Gli è stato sequestrato anche il telefono su cui venivano riprese le orribili scene di violenza.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.