Moglie uccide il marito con un colpo di pistola e nasconde il cadavere in camera da letto




Una coppia originaria di Villagrazia di Carini, A. M. T. e G. G., emigrata negli Usa si è resa protagonista di un fatto di cronaca nera.

Secondo quanto riportato dagli investigatori di Chalfont, in Pennsylvania, la donna ha confessato di avere ucciso il marito con un colpo di pistola in testa tentando, inoltre, di occultarne il corpo con un telo blu in camera da letto per 13 giorni.

Il figlio ha allertato la polizia

A far scattare le ricerche della polizia è stato il figlio della coppia che non sentiva il padre dal 16 marzo scorso.

l figlio ha riferito che la madre lo aveva informato dell’impossibilità di risposta del padre perché quest’ultimo era fuori città per affari e aveva lasciato il suo cellulare in pizzeria.

I dipendenti dell’attività, inoltre, avevano riferito alla polizia che non vedevano G. da un po’ di tempo.

Le ricerche degli agenti sono terminate tragicamente col ritrovamento del cadavere dell’uomo a fine marzo.

Il tentativo di occultamento del cadavere

Sempre secondo fonti americane, la donna ha pagato una ditta con 350 dollari per scavare una fossa abbastanza larga e profonda per occultare definitivamente il corpo del convivente.

Decisione necessaria visti anche gli odori che il cadavere emanava a causa dello stato di decomposizione.

Tolomello disse all’appaltatore che avrebbe riempito lei stessa la buca con una pala e poi l’avrebbe ricoperta con l’asfalto.

La polizia ha monitorato il testo di una conversazione in cui questi dettagli erano scritti dalla donna. Hanno anche osservato la buca che veniva scavata tramite sorveglianza.

Le motivazioni del delitto

Inoltre, emerge dalle dichiarazioni della donna che il delitto sia stato commesso per evitare il tentativo di strangolamento da parte dell’uomo.

La donna dovrà comparire davanti al giudice il 19 aprile

Tutti i dipendenti della pizzeria gestita dalla coppia si sono detti ignari dell’accaduto dichiarando che la coppia sembrava felice.

La donna dovrà comparire davanti al giudice il prossimo 19 aprile per l’udienza preliminare.

La donna, secondo le leggi dello stato americano, è accusata di “omicidio criminale, abuso di un cadavere, manomissione di prove e possesso di uno strumento di reato”.

Fonte Blog Sicilia 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scrivi alla redazione!