Porto Termini Imerese: proseguono le attività di confronto del comitato con le istituzioni



Prosegue l’attività del Comitato Città Porto per un futuro sostenibile per la promozione di un dibattito pubblico sul futuro del porto di Termini Imerese.

Martedì 25 maggio, una delegazione del Comitato è stata ricevuta dall’Autorità di Sistema Portuale del mare della Sicilia Occidentale, presso la sede di Palermo, alla presenza del Presidente, del Segretario Generale e dello staff tecnico. E’ stata l’occasione per svolgere, in un clima di rispetto reciproco, un confronto tra le due differenti posizioni sul futuro del porto di Termini Imerese.

Il Comitato Città Porto per un futuro sostenibile ha ribadito la priorità di salvaguardare il diritto della città a vedere realizzato in breve tempo un vero porto turistico, integrato con la zona balneare e il centro storico, in particolare l’area termale, per come previsto dal vigente Piano Regolatore Portuale.

Il Comitato ha espresso la necessità di rispettare l’impianto complessivo del vigente Piano Regolatore Portuale, portando a termine la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), già dotata da anni di un parere favorevole motivato.

Il Comitato Città Porto per un futuro sostenibile ha ribadito la sua posizione favorevole all’attivazione del porto commerciale, purché ciò avvenga nel rispetto delle prerogative di sviluppo della città e in una prospettiva di sostenibilità delle scelte da operare, per come stabilito nel Piano Strategico della città.

A questo proposito, sono stati analizzati diversi scenari sul porto, che possano soddisfare quanto richiesto dall’Autorità Portuale per il porto commerciale nel corso dell’incontro con il Consiglio Comunale svoltosi lo scorso 11 maggio.

Il progetto previsto dal Piano Regolatore Portuale rimane per il Comitato lo scenario auspicabile per uno sviluppo sostenibile del porto di Termini Imerese, in tutte le sue diverse declinazioni funzionali, dal porto turistico al porto commerciale, per come evidenziato anche nel recente Documento di Pianificazione Strategica di Sistema Portuale (DPSS), inviato dall’Autorità Portuale al Sindaco del Comune di Termini Imerese lo scorso 3 dicembre 2020, ancora in attesa del parere.

Pur nella consapevolezza che continuano a permanere notevoli divergenze con il punto di vista e gli obiettivi dell’AdSP, dobbiamo con soddisfazione registrare – a conclusione di un incontro franco e, per certi versi, anche “vivace” – la volontà da parte della stessa Autorità Portuale di continuare sulla strada del confronto, con l’auspicio che si possa addivenire a soluzioni condivisibili.
Cogliamo l’occasione per sottolineare che, nonostante siano passati quasi sei mesi dall’invio del Documento di Pianificazione Strategica di Sistema Portuale, allo stato attuale il Consiglio Comunale non è stato ancora messo in condizione di poter discutere nel merito delle scelte da rendere attraverso il parere sul Documento, che si sarebbe dovuto esprimere “entro e non oltre quarantacinque giorni”, ai sensi dell’art.5 della L.n.84/94.
Il Comitato Città Porto per un futuro sostenibile auspica che si avvii nel più breve tempo possibile la discussione su tale Documento, nella sede istituzionalmente deputata, ovvero il Consiglio Comunale, senza ulteriori rinvii.

Nella speranza che si apra finalmente in città un dibattito costruttivo sul futuro del porto di Termini Imerese, il Comitato continuerà nella sua opera di informazione e sensibilizzazione della comunità locale.

Il documento integrale:

Himeralive.it -Comunicato per ADSP 25 maggio quattro (1)





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *