Picchiata violentemente dal compagno: donna riesce a chiedere aiuto rimanendo in silenzio

2 min read

Rimani sempre aggiornato


Ancora violenza sulle donne per mano di uomini che invece di amarle le picchiano.

Una donna mentre veniva picchiata dal compagno ha avuto la forza di chiamare il 112 ma non potendo parlare è rimasta in silenzio facendo sì che dall’altro lato del telefono sentissero quello che le stava accadendo.

Gli operatori del servizio di emergenza della polizia, hanno ascoltato le grida provenire dalla casa e hanno rintracciato l’indirizzo da dove partiva la chiamata.

Una pattuglia della polizia di Ancona è arrivata sotto casa della vittima.

Agli agenti è bastato seguire le urla che si sentivano fino in strada per arrivare all’appartamento.

Una volta entrati hanno trovato la donna con il volto tumefatto e diversi lividi sul corpo, a picchiarla era stato il compagno 43enne.

La coppia insieme ai suoi due figli si era trasferita ad Ancona da qualche anno.

La vittima è stata subito accompagnata al pronto soccorso, dove ha ricevuto le adeguate cure.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo era molto geloso e la vittima ha trovato la forza di reagire a quelle violenze perché ha iniziato a temere per la vita dei suoi figli e anche per la sua.

L’uomo è stato subito arrestato e si trova nel carcere di Ancona.

 

 
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours