Rincaro sigarette: ecco quali sono le marche che costeranno di più




A partire da oggi  le sigarette costeranno di più.

Nello specifico ogni pacchetto di alcune marche tra le più vendute, costerà 20 centesimi in più.

 Le marche di tabacchi che costeranno di più sono: ChesterfieldPhilip MorrisWinston e Camel, nonché alcune tipologie di Marlboro.

Lo prevede il comma 122 dell’articolo 1 della legge 29 dicembre 2022, relativo alle disposizioni in materia di accisa sui tabacchi lavorati e di imposta di consumo sui prodotti succedanei dei prodotti da fumo. che stabilisce l’importo fisso per unità di prodotto: 28 euro per 1.000 sigarette. Dal 2024, poi, tale importo salirà a 28,20 euro e dal 2025 a 28,70 euro.

Il sito della Federazione Italiana Tabaccai ha annunciato: “Si comunica che i prodotti riportati nel listino, già pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (www.adm.gov.it), subiranno una modifica tariffaria che entrerà in vigore dal 15 febbraio 2023. Si evidenzia che, in data odierna, limitatamente alle marche oggetto del cambio tariffa, sono inibite la vendita Cash & Carry e le levate suppletive (straordinarie e urgenti) per le quali sia stata fatta richiesta nella medesima giornata di oggi”.

L’aumento riguarda anche sigari, tabacco da fiuto, trinciati per pipa e prodotti da inalazione per combustione. 

 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!