Nuova rottamazione delle cartelle per tasse e multe non pagate COME FARE LA PROCEDURA ONLINE




Nuova possibilità di chiudere i vecchi debiti con l’erario, le vecchie cartelle non pagate potranno essere chiuse con lo sconto di sanzioni e interessi, la procedura si può attivare soltanto online. 

Il decreto prevede la rottamazione quater dei carichi affidati alla riscossione dal 2000 al 30 giugno 2022  definita anche tregua fiscale nell’ultima legge di bilancio.

Sul sito ufficiale dell’agenzia delle Entrate-Riscossione (Ader)  sono disponibili le modalità ( www.agenziaentrateriscossione.gov.it) per presentare la domanda di adesione alla nuova procedura che permette ai contribuenti, che non sono rientrate nelle prime rottamazioni, di estinguere in modo agevole i loro debiti.

Il decreto prevede che oltre a tasse e contributi non pagati potranno anche essere estinte le multe stradali.

Come presentare la domanda

La domanda deve essere compilata entro il 30 aprile 2023. 

Basterà collegarsi con il sito di agenzia Entrate Riscossione, sezione «Definizione agevolata» a quel punto bisognerà possedere le credenziali di accesso o richiederle.

Aperta la sezione si avrà modo di compilare un form di richiesta, inserendo tutti i dati delle cartelle o degli avvisi che si desidera estinguere e specificare in quante rate (massimo 18 rate).

Alla richiesta si deve allegare un documento di riconoscimento e indicare un indirizzo e-mail(meglio se PEC), a cui sarà inviato un link per conferma del piano scelto e della domanda inoltrata.

Fate attenzione il link ha una validità di 72 ore se non sarà cliccato entro questo termine non sarà più valido e la domanda sarà automaticamente annullata.

A convalida avvenuta arriverà una seconda mail, che comunica la presa in carico della domanda, fornendo anche il numero identificativo della pratica e il riepilogo dei dati inseriti.

L’ultimo step qualora dopo la verifica la documentazione risulti corretta, arriverà una terza mail con la ricevuta di presentazione della domanda di adesione, mail importante da conservare preziosamente.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!