Anziana morta nascosta nel pozzetto congelatore dello scantinato dal figlio

NOTIZIE DI CRONACA DALL’ITALIA

Condividi questo articolo




L’accaduto del 22 novembre scorso in provincia di Brindisi è davvero raccapricciante: un uomo di 55 anni, dopo essersi accorto della morte della mamma, ha lavato e vestito il corpo e ha nascosto il cadavere nel pozzetto congelatore dello scantinato, dove il corpo privo di vita è rimasto per circa due settimane.

Ancora non sono certi i motivi che hanno portato l’uomo al macabro gesto. Secondo quanto riferito, si tratterebbe della paura del giudizio da parte dei parenti sul trattamento e la gestione dell’anziana negli ultimi periodi prima del decesso, oltre al rifiuto di organizzare il funerale della propria mamma. L’uomo, infatti, era restio a partecipare a cerimonie di cordoglio.

Il cinquantacinquenne ha lasciato un biglietto per la mamma che riporta: “Perdonami mamma, ti amavo tanto…”

Adesso l’uomo è accusato di occultamento di cadavere.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!