Trabia e la guerra dell’acqua: il comune stacca i contatori ai morosi




A non pagare sarebbero in 1500.

È guerra tra il comune di Trabia e i cittadini residenti che non pagano il servizio idrico. Allo stato attuale, secondo una recente comunicazione del commissario Rocca, i morosi dell’acqua sarebbero circa 1500, una cifra incredibilmente enorme, considerando il numero di abitanti della cittadina.

Adesso, dopo un attento lavoro di analisi da parte dell’Ente e dopo una recente comunicazione che sollecitava i cittadini a mettersi in regola con i pagamenti, il Comune ha scelto di contrastare le irregolarità a viso aperto: trenta contatori irregolari sono infatti già stati staccati e il numero – data la quantità del dato potenziale – sembrerebbe destinato a salire.

A confermare la volontà di procedere in tal senso è stato lo stesso commissario, che al GDS ha annunciato l’imminente arrivo di nuove misure già durante questa settimana. 

Bisognerà adesso capire se l’appello alla regolarizzazione verrà accolto e come i residenti morosi reagiranno alle misure di Rocca.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!