TeC Palermo 2022, Baccarini: “Gli affitti turistici sono una grande risorsa per l’economia”




Andamento turistico della stagione estiva appena conclusa e prospettive per il prossimo futuro: questi i temi discussi nel corso del convegno FIAIP: “TeC Palermo 2022 – Turismo e Case nell’Area Metropolitana”, che si è svolto all’Astoria Palace hotel, nel capoluogo siciliano. Locazioni brevi e locazioni turistiche, numero di intermediazioni e processi per far crescere tutti i segmenti: “Siamo da sempre custodi degli immobili italiani, FIAIP sostiene e intraprende azioni dirette a mettere in risalto il patrimonio storico, artistico e culturale delle nostre città”, ha affermato il presidente provinciale FIAIP Palermo, Marco Burrascano. “L’acronimo TeC è eccezionale – ha aggiunto Maria Pia Barbagallo, Presidente Regionale FIAIP Sicilia -. Il turismo in alcune province deve ancora essere rafforzato. Ci sono alcune località che ancora non sono state scoperte, c’è ancora da lavorare tanto”.

Numeri importanti, in crescita e paragonabili a quelli pre-covid: “I dati di Bankitalia ci dicono le le locazioni brevi negli ultimi cinque anni sono triplicate, con il 70% del totale che sono affitti turistici – ha sottolineato il presidente nazionale FIAIP, Gian Battista Baccarini -. Questo segmento è quindi una grande risorsa per l’economia locale e nazionale, va ad ampliare l’offerta turistica nazionale, al fianco di quella tradizionale. A nostro avviso il legislatore locale e nazionale deve salvaguardare questo segmento attraverso delle politiche attive e non passive”.

Tra i temi trattati anche quello relativo alla possibilità che gli agenti immobiliari entrino a far parte del comparto turistico: “Gli agenti immobiliari – ha affermato Baccarini -, secondo i dati raccolti dal nostro centro studi, sempre più intermediano le locazioni brevi a uso turistico, partecipano alla raccolta e al versamento della imposta di soggiorno, quindi sono agenti contabili, sono anche pubblici ufficiali e sostituti d’imposta perchè partecipano alla raccolta e al versamento della ritenuta d’acconto. Pertanto avendo questa importanza per il legislatore, quale garanzia di legalità e trasparenza nei confronti del mercato e della collettività, chiediamo di essere compatibili con l’attività di gestione dei servizi in ambito turistico”.

8

Immagine 1 di 10


Presente anche il Sindaco della Città di Termini Imerese e Vice Presidente Nazionale ANCI, Maria Terranova, che ha parlato del Grand Hotel delle Terme, riaperto con Le Vie dei Tesori e collaborazione Fiaip: “E’ stata una scommessa. Lanciamo un messaggio che è un grido alla comunità. Oggi è un bene pignorato, a causa di un contenzioso ventennale con la società che lo gestiva. Questo ha determinato il fermo dell’immobile. E’ un sito che riesce ancora oggi ad attrarre tanta gente. E’ stato il sito più visitato della Sicilia con 3500 presenze in tre weekend della Via dei Tesori”.

Tra le città virtuose e con numeri di visitatori da capogiro c’è sicuramente Cefalù: “I dati di arrivo e presenze sono in crescita rispetto al 2019, con un forte traino di turismo straniero – ha dichiarato il sindaco Daniele Tumminello -. Il nostro sistema di ospitalità è cresciuto negli anni. Stiamo lavorando per accrescere anche il turismo di prossimità, che io definisco di scelta”.

Elemento importante per lo sviluppo del turismo è anche lo sport, mercato che in Sicilia ha un valore di 1,1 miliardi (dati 2021) ed è prevista una crescita del 14% nei prossimi anni, per raggiungere i 4,1 miliardi nel 2030. Numeri evidenziati dall’”Osservatorio Sport e Turismo” nel corso della “Palermo Sport Tourism Arena”. “Lo sport è un’enorme fetta del turismo della città – ha puntualizzato Sabrina Figuccia, assessore al Turismo, Sport e politiche giovanili della Città di Palermo -. E’ un volano importante per il rilancio economico”.

Nella parte del convegno dedicata al settore residenziale, il presidente di Confedilizia Palermo Giuseppe Cusumano ha spiegato le differenze normative e fiscali tra le locazioni ordinarie e quelle turistiche, sottolineando l’importanza di “ricreare un rapporto di fiducia tra proprietari e inquilini, agendo anche sul piano della tassazione.

Il segretario del Sunia di Palermo, Zaher Darwish, ha evidenziato come “la pubblicazione della graduatoria dell’emergenza abitativa del Comune, che include circa 2300 famiglie, fotografi un disagio diffuso in tutta la città”, e questo debba spingere le istituzioni “a intervenire anche sui procedimenti burocratici e amministrativi”.

Infine Valerio Quagliano, coordinatore dell’Udu di Palermo, ha messo in luce le difficoltà che gli studenti fuori sede stanno incontrando in merito all’affitto di una stanza, “con un aumento del costo medio dell’11%, rispetto al 2021, per le singole”. Difficoltà che finiscono per incidere sul diritto allo studio.

ITALPRESS


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!