Il termitano Francesco Fragale è il nuovo segretario generale della Città metropolitana di Palermo




Sarà Francesco Fragale, attuale segretario del Comune di Monreale e Ventimiglia di Sicilia (PA), a ricoprire l’incarico di segretario generale della Città Metropolitana di Palermo. Il burocrate è stato nominato dal sindaco di Palermo, che è anche sindaco metropolitano, Roberto Lagalla. A seguito dell’avviso riservato ai Segretari Comunali e provinciali iscritti in uno speciale Albo del Ministero dell’Interno, al quale hanno risposto 29 professionisti da ogni parte del Paese, la scelta per ricoprire le funzioni di vertice burocratico dell’ex Provincia palermitana è ricaduta su di lui, l momento Segretario Generale dei comuni di Monreale e Ventimiglia di Sicilia.

La nomina avrà decorrenza dal gennaio 2023, dopo che l’attuale Segretaria Antonella Marascia andrà in pensione.
Al nuovo Segretario Generale sarà riservato il delicato compito di guidare la “macchina amministrativa” della Città Metropolitana nella fase di gestione dei fondi PNRR e in vista dell’imminente riforma degli Enti di Area Vasta che la nuova Assemblea Regionale Siciliana sarà chiamata a varare da qui a breve.

La scelta di Lagalla tra 29 candidati

La scelta del sindaco Metropolitano è ricaduta su Fragale per le “notevoli competenze tecnico-giuridiche e gestionali confacenti alle esigenze” dell’ente. Infatti, prima di Monreale dove ha diretto la struttura burocratica durante la delicata fase del dissesto finanziario, il dirigente del Ministero dell’Interno ha ricoperto le funzioni di Segretario Generale presso numerosi comuni siciliani e unioni di comuni, ha presieduto diverse commissioni di concorso e nuclei di valutazione e controllo.

Chi è Francesco Fragale, neo segretario della Città Metropolitana

Fragale è palermitano ed è originario di Termini Imerese, 58 anni è sposato e ha due figli. Al servizio delle autonomie locali da oltre 35 anni, ha ricoperto anche parecchi incarichi di commissario ad acta nominato dal TAR e, a seguito di dimissioni degli amministratori per un’inchiesta su corruzione e mafia, il governatore Musumeci lo ha nominato Commissario straordinario al Comune di Calatafimi Segesta coi poteri di sindaco, giunta e consiglio comunale fino a ottobre 2021.  Giornalista pubblicista, laurea in economia e commercio e tesi sul rinnovamento manageriale nell’amministrazione delle imprese dei servizi pubblici, due master e specializzazione in diritto delle regioni e degli enti locali, Fragale guiderà la Città Metropolitana nella avvincente fase di una rinnovata valorizzazione dell’Ente e del programmato incremento del personale che si avrà a seguito dell’espletamento selezioni per la copertura dei vuoti in organico.

Fonte:Blogsicilia.it


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!