Controlli dei carabinieri del Nas nel centro storico di Palermo




A partire dalla fine dell’estate, i militari del N.a.s. di Palermo, nell’ambito di una strategia disposta dal Gruppo Carabinieri per la Tutela della Salute di Napoli, mirata alla vigilanza sul rispetto delle
normative a tutela della salute dei cittadini nelle attività di ristorazione dei centri storici, luoghi di abituale frequentazione dei turisti e dei giovani, hanno ispezionato, con la collaborazione dei
Comandi territoriali dell’Arma, numerosi pub, pizzerie e ristoranti del capoluogo siciliano.

Nel corso delle attività, proseguite fino al recente fine settimana, il personale del N.a.s. ha rilevato irregolarità e carenze igienico-sanitarie in 8 esercizi siti nel centro storico palermitano ed in
particolare nell’area della “Vucciria”. A conclusione delle verifiche sono state segnalate 7 persone alle competenti Autorità sanitarie ed amministrative e per 4 di loro, le condotte saranno oggetto di
valutazione anche da parte dell’Autorità Giudiziaria, nonché elevate sanzioni amministrative per complessivi 3.440 euro. Nel corso dei controlli sono stati altresì posti sotto sequestro 137
chilogrammi di derrate alimentari, principalmente prodotti ittici e carnei.

Le principali violazioni contestate sono state in relazione a gravi carenze igieniche dei locali o delle modalità di conservazione degli alimenti, carenze igieniche dei locali, inadeguate misure
antincendio, mancate comunicazioni per l’aggiornamento delle registrazioni sanitarie e violazioni alla normativa sulla tutela dei non fumatori.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!