Francesco, il neonato abbandonato sta bene: ora il piccolo attende una famiglia




Francesco, il neonato trovato dentro un sacchetto di plastica nelle campagne di Paceco (TP) da un Carabiniere
sta bene.

Il piccolo pesa 3 chili ed è lungo 50 centimetri, ora attende qualcuno che possa prendersi cura di lui, donandogli amore, coccole e tutto il calore di una famiglia.

Francesco Alberto, così è stato chiamato il piccolo in onore del Carabiniere che lo ha ritrovato, dovrebbe essere affidato a una famiglia.

Il tribunale dei Minori di Palermo si sta occupando del caso e a breve attiverà tutte le procedure per l’affidamento a scopo di adozione. 

Il piccolo sta bene ed è nel reparto di Neonatologia dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, diretto dalla dottoressa Simona La Placa, fortunatamente le sue condizioni di salute sono molto buone e riesce a bere il latte dal biberon.

Negli esami del sangue non è stato  riscontrato nulla di preoccupante, il piccolo è stato sottoposto a screening generale.

Intanto resterà sotto osservazione in attesa che il tribunale dei minori pronunci sull’adozione.

  «Adesso – dice Simona La Placa, direttore di Neonatologia all’ospedale S. Antonio Abate di Trapani – quello che a noi preme sottolineare è che è possibile partorire in assoluto anonimato in ospedale senza nessun rischio e assecondando il diritto della donna di non riconoscere il figlio e al tempo stesso di garantire la sicurezza del parto e del nascituro».

Intanto continuano senza sosta  le indagini dei carabinieri per risalire alla persona che ha abbandonato il piccolo all’interno di un sacchetto di plastica in una zona di campagna di Paceco.

I militari stanno analizzando delle immagini di videosorveglianza poste nelle vicinanze.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!