Rimane fuori casa mentre va alla camera ardente del padre: 42 enne si arrampica e muore

Notizie oltre la Sicilia

Condividi questo articolo




Una vera tragedia quella avvenuta a Formigine, in provincia di Modena.

Alessandro Scotti, un giovane di 42 anni ha perso la vita cadendo del terzo piano della palazzina in cui abitava.

L’uomo era uscito di casa per recarsi in ospedale alla camera ardente dove si trovava il padre morto il giorno prima.

Appena uscito dal suo appartamento si è reso conto che aveva lasciato al suo interno le chiavi di casa e dell’auto.

Avrebbe chiesto ad un vicino di aprirgli il portone, è uscito da una finestra del pianerottolo, pensando di poter raggiungere il balcone del suo appartamento, (aveva lasciato la porta-finestre aperta) ma mentre il 42enne si arrampicava sulla facciata del palazzo è precipitato ed è morto sul colpo.

Inutile l‘intervento del 118 dopo la caduta, hanno solo potuto constatare il decesso.

Il 42enne avrebbe dovuto partecipare ai funerali del padre venerdì.

L’uomo, originario della Campania, viveva a Formigine da vent’anni, lascia un figlio di 16 anni.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scrivi alla redazione!