Papa Francesco: non diamo all’apatia e alla rassegnazione il potere di inchiodarci nella tristezza di una vita piatta



«È la creatività dello Spirito, che fa sempre cose nuove. È anche, in questo momento, uno dei compiti del Sinodo che noi stiamo facendo: camminare insieme in ascolto, perché lo Spirito ci suggerisca vie nuove, strade per portare il Vangelo al cuore di chi è indifferente, lontano, di chi ha perduto la speranza ma cerca quello che i magi trovarono, “una gioia grandissima”. Uscire “oltre”, andare avanti…
 
E nell’andare così, ogni giorno, lì avremo la certezza, come i magi, che anche nelle notti più oscure brilla una stella.
 
È la stella del Signore, che viene a prendersi cura della nostra fragile umanità. Mettiamoci in cammino verso di Lui.
 
Non diamo all’apatia e alla rassegnazione il potere di inchiodarci nella tristezza di una vita piatta. Prendiamo l’inquietudine dello Spirito, cuori inquieti.
 
Il mondo attende dai credenti uno slancio rinnovato verso il Cielo.»
Papa Francesco


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.