Processo morte pizzaiolo termitano: il Pm chiede la condanna a trent’anni di reclusione per la moglie

Woman on black background with hand cuffs. Shot with Canon EOS 1Ds mark 3 and 24-70mm L lens.To see more of my handcuff images check my light box Bustedclick here:



Va avanti il processo a carico della moglie del pizzaiolo termitano Sebastiano Rosella Musico, morto il 22 gennaio del 2019, a soli quarant’anni.  Di infarto parlò il medico legale, ma i parenti non si sono mai rassegnati. Secondo le indagini dei carabinieri della compagnia di Termini Imerese e le perizie tossicologiche l’uomo sarebbe stato ucciso, avvelenato con il cianuro.

 Nel corso dell’udienza di oggi il giudice, dott.ssa Gioeli, ha accolto la richiesta degli avvocati di Loredana Graziano, e ammesso la donna al rito abbreviato.
I familiari di Sebastiano Rosselli Musico – presenti in aula – difesi dagli avvocati Salvatore Sansone e Salvatore Di Lisi  si sono costituiti parte civile.

Sebastiano Rosella Musico

Immagine 1 di 13

Riesumata la salma del pizzaiolo termitano Sebastiano Rosella Musico, si sospetta omicidio


Il Pubblico Ministero ha chiesto la pena di trent’anni di reclusione. La prossima udienza è fissata al 2 febbraio 2022


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *