Polizia di stato: terminata la campagna roadpol “truck & bus”



Terminata la campagna congiunta di sicurezza stradale “truck & bus” (velocità), che si è svolta dall’ 11 al 17 ottobre, promossa da Roadpol – European Roads Policing Network, rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata sotto l’egida dell’Unione Europea, nel contesto del quale, da oltre 10 anni, l’Italia è rappresentata dal Sevizio di Polizia Stradale del Ministero dell’Interno.

L’Organizzazione sviluppa una cooperazione operativa tra le Polizia Stradali europee, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali in adesione al Piano d’Azione Europeo 2021-2030. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutto il continente, all’interno di specifiche aree strategiche. L’obiettivo ultimo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo ROADPOL.

Il Compartimento Polizia Stradale per la Sicilia Occidentale ha predisposto, nel periodo in questione, mirati servizi nelle arterie autostradali ed extraurbane delle provincie di Palermo, Trapani. Agrigento e Caltanissetta.

Nell’ambito di tali servizi, tra mezzi pesanti ed autobus, sono stati effettuati 130 controlli che hanno portato ad elevare 90 contravvenzioni.

Tra le 140 violazioni contestate, 14 sono state quelle relative al mancato rispetto dei limiti di velocità e 6 quelle connesse alla violazione dei tempi di guida.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *