Culto: al via la presentazione dei volumi “Il santuario-memoria” e “Mater Admirabilis”



Pubblicati i volumi:  “IL SANTUARIO – MEMORIA”  Culto e devozione mariana nella Chiesa delle Anime Sante,  dell’autore Giuseppe Firenze “MATER ADMIRABILIS”  I Volti dell’unica Madre,  dell’autore Mons. Giovanni Lanzafame, di Euno Edizioni.

Sabato 8 maggio 2021  nella parrocchia – santuario di Maria SS. Immacolata (Anime Sante), a Bagheria (PA), in occasione del terzo anniversario di erezione a Santuario, alle ore 18:00 dopo la celebrazione, si svolgerà una brevissima presentazione dell’autore, sig. Firenze Giuseppe, dal titolo: “IL SANTUARIO – MEMORIA”,  Culto e devozione mariana nella Chiesa delle Anime Sante.

La pubblicazione del libro, posticipata per causa pandemia, che ha bloccato ogni evento, rientra nelle celebrazioni del 70° anniversario dell’erezione canonica della Parrocchia, (8 dicembre 1950 – 8 dicembre 2020). Il libro argomenta alcuni momenti storici ed attuali della comunità, allo scopo di lasciare nel presente e alle future generazioni, una testimonianza scritta e fotografica.

La presentazione del libro è stata curata dal Rev. Don Mariano Lo Coco, predecessore parroco della comunità parrocchiale.  Il libro continua con l’intervento a cura del Prof. Gaetano Bongiovanni, uno degli storici dell’arte più importanti appartenente all’amministrazione regionale siciliana. Il professore descrive nella sua storicità la tela delle Anime Sante del Purgatorio e della successiva riedificazione dell’altare maggiore dell’Immacolata.

Si continua con la descrizione dell’iconografia, del sacro e venerato simulacro dell’Immacolata Concezione, da parte di Mons. Giovanni Lanzafame, professore in Mariologia di fama internazionale. Il monsignore percorre anche tutte le fasi storiche della devozione all’Immacolata nella nostra Sicilia e particolarmente degli avvenimenti più importanti legati alla Madonna nella comunità di Bagheria. Altresì viene inserita la documentazione scritta e fotografica di alcuni eventi storici ed attuali, in particolare grazie al fotografo Battista che mi ha fornito, dal suo archivio, le storiche immagini dell’arrivo solenne del simulacro restaurato.

Si collega a questo evento proprio la partecipazione del prof. Gaetano Correnti, Tecnico dei BB.CC.AA. e restauratore di sculture dipinti e affreschi, che ha restaurato nel 1998 il simulacro della Madonna. Infine il libro si conclude con due interventi, uno di Salvatore Aiello, Diplomato in Teologia e studioso della storia locale, che parla di un evento storico ed unico portato avanti da Mons. Giuseppe Sammarco, sacerdote che ha promosso con dedizione la devozione alla Vergine Immacolata, che amava e venerava con filiale e sacerdotale affetto. L’ altro, che arricchisce ed impreziosisce, con le sue conclusioni di primo rettore-parroco del Santuario mariano, del Rev. Don Giovanni Basile, Cappellano d’onore della Grotta di Lourdes, come lo fu Mons. Giuseppe Sammarco, che ci parla della nascita del santuario mariano a Bagheria.

L’ altra presentazione si svolgerà il prossimo venerdì  lunedì 24 maggio 2021  alle ore 17:30, presso la parrocchia Sant’ Anna la Misericordia in Via Sant’Anna, 23, 90133 Palermo PA. La presentazione a Palermo sarà a cura di Padre Bartolo Zappulla T.O.R., Vice Parroco Superiore del convento S. Anna, subito dopo interverranno: Vincenzo Di Bella, superiore della Confraternita di Maria SS. della Mercede, Christian Pancaro, studioso di tradizioni popolari ed infine, l’autore Mons. Giovanni Lanzafame.

In tutta l’isola sono presenti immagini mariane. veri segni della bellezza della presenza della Madre, in parecchi casi preziose opere d’arte realizzate da mani di grandi esperti. Come non ricordare, facendo quale esempio: le candide Madonne marmoree scolpite dalla famiglia Gagini, sparse soprattutto nelle Madonie, come la Madonna di Gibilmanna ,  le movimentate sculture del Quattrocchi, o le eleganti Vergini del Bagnasco e del Biancardi, attraverso le quali si esprime la «Pietas Mariana» del popolo siciliano. La presentazione del volume è stata curata dall’ arcivescovo di Catania e presidente della CEI, Sua Ecc. Rev. Mons. Salvatore Gristina, la prefazione da parte della dott ssa Rita di Trio, esperta sui beni culturali, infine, Giuseppe Firenze di Bagheria, confrate e devoto  alla Madonna per il Suo contributo scritto nella Postfazione:  “Il Volto di Maria, tra arte e culto” . Quest’ ultimo ci lascia una riflessione rivolta alle nuove generazioni. Il volume, sarà per tutti un tesoro da custodire come frutto di un lavoro di amore verso la mia terra di Sicilia e come devoto della Madre di Dio, invocandola come salute degli infermi in questo tragico periodo. 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *