Il 118 siciliano e gli autisti soccorritori scioperano in zona rossa

Di Giuseppe Mesi

Condividi questo articolo



Un momento epocale per il 118 siciliano e gli autisti soccorritori, tutti uniti per scioperare in zona rossa in tutta la provincia di Palermo.

“Il sit-in si può autorizzare – dicono -. È possibile autorizzare ogni tipo di manifestazione pacifica, senza assembramenti, nei luoghi pubblici, in forma statica, senza cortei o parate lungo le strade. Rispettando tutte le regole indossando le regolamentari mascherine al distanziamento per scongiurare ogni pericolo di contagio dal Covid 19”.

Il forte messaggio arriva da CONFINTESA, dalle organizzazioni sindacali  COBAS, UIL FPL, MUD, FIALS, CSA, tutti uniti per un unico obiettivo:  basta “Indifferenza e silenzio”, il 118 siciliano e gli autisti soccorritori emergenza/urgenza, sono sempre stati in prima linea per dare un primo soccorso non solo adesso, ma soprattutto in periodo di grave pandemia.
Per questi angeli troppe sono le dimenticanze, e le incongruenze,  anche a livello strutturale all interno delle ambulanze.
Un messaggio semplice diretto che vuole richiamare più attenzione in un momento dove tutto è regolato da semplici colori che distinguono a zone l’Italia sulla base dei contagi.
Il sit-in è previsto per il 16 aprile prossimo, alle ore 9, davanti Palazzo d’Orleans, in piazza Indipendenza: chiunque volesse partecipare deve essere munito di autocertificazione. Ogni luogo di comunicazione pacifica è sempre grande interesse per il bene di tutta l’umanità.

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *