La Sicilia contro il DPCM di Conte: corteo alle 18 nel centro di Palermo

Condividi questo articolo



Prosegue la mobilitazione delle categorie colpite dal decreto.

E’ il giorno della mobilitazione contro il DPCM nella città di Palermo. Alle 18, infatti, avrà luogo il corteo dei siciliani colpiti dall’ultimo decreto, siglato sabato notte del premier Conte. Lavoratori della ristorazione, bar, pasticcerie, gelaterie, del settore turistico, del fitness, dell’arte e della cultura sfileranno per le strade del capoluogo siciliano, per manifestare la propria insofferenza verso le nuove disposizioni del Governo, in materia di contenimento del coronavirus. Alla mobilitazione dovrebbero prender parte anche manifestanti di altre città. Il corteo partirà alle 18 dai Quattro Canti, nel cuore della città, e si dirigerà verso piazza Indipendenza, dove ha sede la presidenza della Regione.

Ma non è la prima volta che a Palermo si scende per le strade o nelle piazze, contro le decisioni del presidente del Consiglio. Già domenica sera, a poche ore dall’annuncio delle nuove restrizioni, numerosi lavoratori si erano visti lungo via Maqueda e nei pressi dei palazzi della regione. A differenza delle altre città d’Italia, quella dei palermitani si era dimostrata una protesta piuttosto ordinata e pacifica.

Intanto, il governatore Musumeci ha già chiesto al Governo nazionale una deroga alle disposizioni, per permettere ai ristoratori di restare aperti fino alle 22 o alle 23.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *