Aggressione al pronto soccorso: presidio fisso della Mondialpol di Termini Imerese

Condividi questo articolo



Gli agenti della Mondialpol di Termini Imerese, in presidio fisso presso l’ospedale “Salvatore Cimino” di Termini Imerese hanno evitato il peggio la sera dell’aggressione al medico del pronto soccorso (clicca qui per vedere cosa è successo).

La nota della Mondialpol Security

Nella giornata del 24.02.2020 verso le ore 19.00 un medico del pronto soccorso dell’Ospedale Cimino di Termini Imerese durante il suo turno di lavoro è stato aggredito da un paziente.
Sul posto ed al fine di arginare l’evento increscioso è prontamente intervenuta la nostra GpG che, sentendo le urla provenienti dalla sala gialla del PS, provvedeva repentivamente ad allontanare l’aggressore, il quale nel tentativo di afferrare gli estintori da scagliare contro il medico, veniva bloccato ed allontanamento.
Contestualmente sempre la nostra Gpg procedeva ad avvertire le FF.OO. che intervenute sul posto effettuavano gli accertamenti come da procedure.

Sul posto i carabinieri che hanno fermato l’aggressore

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Termini Imerese che hanno fermato l’uomo, condotto ai domiciliari in attesa di giudizio. Per l’uomo è stato stabilito l’obbligo di dimora dalle ore 19,30 alle ore 6,30. Il processo inizierà il prossimo 18 marzo presso il tribunale di Termini Imerese. L’Asp di Palermo ha fatto sapere che si costituirà parte civile (clicca qui per approfondire)

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *