Medico aggredito all’ospedale di Termini Imerese, Asp: “Ci costituiremo parte civile”

Condividi questo articolo



La Direzione aziendale dell’Asp di Palermo ha espresso la “massima solidarietà al medico del Pronto Soccorso dell’Ospedale Cimino di Termini Imerese aggredito la notte scorsa a colpi di estintore”.

“La brutale violenza che si è abbattuta su un professionista che stava facendo con scrupolo ed impegno il proprio lavoro è il segnale dell’insopportabile clima che si respira in molte corsie di ospedale – sottolineano dall’Asp di Palermo – condanniamo con fermezza qualsiasi forma di sopraffazione anche verbale.

Al medico ed al personale tutto dell’Ospedale Cimino va la solidarietà ed il massimo supporto che manifesteremo in tutte le sedi competenti.

Nel ringraziare il personale di vigilanza immediatamente intervenuto e le forze dell’ordine che hanno identificato e fermato il vile aggressore, preannunciamo che ci costituiremo parte civile in un eventuale giudizio”.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *