Donna tenuta segregata in casa dal convivente: porte e finestre chiuse col fil di ferro VIDEO

2 min read

Rimani sempre aggiornato


Liberata dai poliziotti del commissariato di Macomer (Nuoro) una donna da tempo segregata in casa del convivente.

Quando gli agenti, dopo una segnalazione dei servizi sociali, sono arrivati all’abitazione in una zona rurale alla periferia della cittadina, hanno trovato gli infissi chiusi e legati con il fil di ferro, la porta chiusa a chiave e la donna che chiedeva aiuto dicendo di non essere in condizione di aprire perché non era in possesso delle chiavi.

 

I poliziotti sono riusciti a liberare la donna, dopo aver rintracciato l’uomo, un pregiudicato 45enne, al quale è stato intimato di aprire la porta.

Grazie all’aiuto di una psicologa la vittima è stata rassicurata anche dalla possibile reazione del suo aguzzino.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e maltrattamenti, mentre la donna è stata affidata ad una Casa Famiglia in località protetta.

 


CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours