Ente Parco delle Madonie: finanziamento da 100 mila Euro per salvaguardia biodiversità




Ente Parco delle Madonie: in arrivo finanziamento da 100.000 Euro
dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e
della Pesca Mediterranea – Dipartimento dell’Agricoltura – Servizio 3
per la realizzazione della proposta progettuale relativa all’
aggiornamento del Piano di Gestione “Monti Madonie” –

Le attività rientrano tra quelle previste dall’Operazione “Sostegno
all’aggiornamento dei Piani di tutela e gestione dei siti Natura 2000
e di altre zone ad alto valore naturalistico”, attuata sulla bEnte Parco delle Madonie: in arrivo finanziamento da 100.000 Euro
dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e
della Pesca Mediterranea – Dipartimento dell’Agricoltura – Servizio 3
per la realizzazione della proposta progettuale relativa all’
aggiornamento del Piano di Gestione “Monti Madonie” –ase del
Programma di Sviluppo Rurale della Regione Siciliana.

L’ente Parco delle Madonie Unesco Global Geopark, vuole così
perseguire quanto previsto della focus area “Salvaguardia, ripristino
e miglioramento della biodiversità, compreso nelle zone Natura 2000 e
nelle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici,
nell’agricoltura ad alto valore naturalistico, nonché dell’assetto
paesaggistico dell’Europa” che vuole fornire risposta al fabbisogno
per “Salvaguardare e valorizzare la biodiversità e il germoplasma di
interesse agrario e forestale”.

La proposta progettuale è stata elaborata da personale interno
all’ente, con il supporto del Presidente Angelo Merlino che dichiara
“Un ulteriore risultato ottenuto attraverso la sempre attenta e
costante analisi delle opportunità che si presentano con fondi extra
bilancio.

Queste risorse ci permetteranno così di revisionare ed
aggiornare i Piani di Gestione delle Aree Natura 2000 che abbiamo il
compito, e l’onore, di gestire.

Si tratta infatti di un aggiornamento del Piano di gestione già
presente ma che risale a 10 anni addietro. Questo lavoro ci permetterà
di verificare puntualmente i progressi (o i regressi) avvenuti nella
biodiversità madonita, in maniera tale da poter programmare i
possibili interventi.

Ringrazio di cuore la struttura tecnica ed il supporto del Dott.
Peppuccio Bonomo della Uob 3 del Parco per aver lavorato alla proposta
progettuale, che ci ha visti classificati al primo posto della
graduatoria definitiva”. Un altro importante tassello si aggiunge al
complesso lavoro di squadra.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!