Cerda: inaugurato l’anno scolastico 2022/2023 in presenza del questore Laricchia FOTO




Questa mattina nella chiesa Madre di Cerda si è svolto un incontro intenso ed emozionante tra la comunità scolastica di Cerda ed il il questore di Palermo dottor Leopoldo Laricchia.

L’incontro è stato voluto ed organizzato dall’istituto Stenio, dalla sua dirigente, professoressa Loredana Bellavia e dal parroco di Cerda, don Massimiliano Purpura. Tanti i rappresentanti delle istituzioni, il vicequestore della Polizia di Stato di Termini Imerese, il comandante della stazione dei Carabinieri di Cerda, il vicesindaco del comune di Cerda.

1

Immagine 1 di 6


I ragazzi dell’Istituto comprensivo Luigi Pirandello e dell’istituto Stenio hanno avuto la possibilità di dialogare con il questore, il quale ha risposto con grande empatia a tutti i quesiti posti, lasciando ai ragazzi tanti spunti di grande riflessione. Interrogativo morale che dovrebbe spingere l’operato di ciascuno è : cosa ciascuno di noi può fare della propria vita per rendersi utile alla società? In più passaggi sì è sottolineato come la cultura rende liberi, libertà che si esplica nel compiere le scelte che si ritengono essere giuste perché ispirate ai valori fondanti nella società civile. Un invito a coltivare la memoria per costruire una società sempre migliore.

Cercare sempre di sanare i conflitti, collaborare insieme per la costruzione del bene comune. Un dialogo bellissimo a cui i ragazzi hanno partecipato con grande interesse comprendendo l’importanza di quanto stessero vivendo.

L’incontro si è concluso con l’affidamento, da parte del parroco, della comunità scolastica ai Beati Carlo Acutis. Rosario, Livatino magistrato e Padre Pino Puglisi, esempio di ciò che significa lottare per ciò che si crede, sacrificare anche la vita pur di far trionfare il bene in tutte le sue declinazioni.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!