Omicidio Caccamo: tornano a casa i gioielli della dolce Roberta Siragusa




«Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza.
Per ogni fine c è un nuovo inizio, Sono queste le frasi incise in uno dei tanti bracciali della mia Roberta». Queste le parole di mamma Iana, dopo la restituzione dei gioielli della giovane caccamese uccisa in una fredda notte di gennaio del 2019.

Nel dispositivo della sentenza della Corte di Assise di Palermo, infatti, si dispone «la restituzione degli oggetti di bigiotteria di cui al verbale di sequestro del 24 gennaio, delegando per l’esecuzione la Compagnia dei carabinieri di Termini Imerese».

Gli oggetti della dolce Roberta sono stati consegnati alla mamma, Iana Brancato, che li custodirà con cura e amore sulla consolle della camera della figlia, rimasta proprio come lei la aveva lasciata. Sono stati momenti di dolore per la famiglia che non può accettare un destino così terribile. Mamma Iana, infatti, afferma: «Giustizia è fatta, le sue cose sono custodite a casa, ma il mio gioiello prezioso non tornerà mai più».

Per l’omicidio della giovane diciassettenne caccamese è stato condannato all’ergastolo l’ex fidanzato Pietro Morreale (clicca qui).


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!