Sono cinque i nuovi progetti PUC (progetti utili alla collettività) approvati dall’amministrazione comunale che coinvolgeranno 300 beneficiari di RDC (Reddito di cittadinanza) a Bagheria. A comunicarlo l’assessore alle Politiche Sociali e la Famiglia Emanuele Tornatore.  

I 5 progetti, approvati, con delibera di giunta n. 22 del 5 ottobre 2022, sono: 

Bagheria Città delle ville, ambito di intervento area culturale, prevede la pulizia, la cura e la custodia dei locali adibiti alla biblioteca comunale, e musei della città.

Bagheria comunità solidale, ambito di intervento area sociale, ha la finalità di migliorare la fruibilità da parte dei minori, in particolare quelli più fragili, dei parchi gioco della città.

Mobilita Bagheria, ambito di intervento area sociale, ha la finalità di vigilare sull’incolumità dei minori e delle famiglie davanti alle scuole, ove si registra traffico particolarmente intenso.

Bagheria green, ambito di intervento area tutela beni comuni, prevede la pulizia e la cura del verde pubblico della città i beneficiari supporteranno i dipendenti comunali per la pulizia e la cura del verde.

Mi prendo cura dei luoghi pubblici, ambito di intervento area tutela beni comuni, prevede anche in considerazione dell’emergenza con 19m di migliorare le condizioni sanitarie e la fruibilità di tutti i luoghi frequentati dai cittadini.

«Questi cinque progetti seguono i 3, già conclusi, che si sono realizzati nei mesi scorsi e che hanno visto coinvolti 100 cittadini percettori di RDC» – Dice l’assessore alle Politiche Sociali e la Famiglia Emanuele Tornatore – «per i nuovi progetti verranno coinvolti tra  50 e  60 percettori di rdc per progetto, per un totale di 300».

Ogni cittadino beneficiario del Reddito di Cittadinanza, impiegato nei PUC lavorerà da un minimo di otto ore settimanali e fino ad un massimo di 16 ore settimanali.

A carico dell’amministrazione i costi di assicurazione INAIL , la copertura assicurativa di responsabilità civile, la formazione, sicurezza, la sorveglianza sanitaria e l’eventuale fornitura di dispositivi di sicurezza individuale (DPI).


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!