Casteldaccia: chiuso il caso Salvatore Colletta e Mariano Farina, scomparsi nel nulla trent’anni fa dal paese




La Procura della Repubblica non ha trovato risposte per portare avanti un eventuale processo e il Gip accoglie la seconda richiesta di archiviazione del caso di Salvatore Colletta e Mariano Farina, scomparsi nel nulla trent’anni fa da Casteldaccia. Dopo anni di indagini e lavoro accurato svolto dagli avvocati difensori delle due famiglie, nulla è bastato per riaprire il caso e trovare una verità da offrire ai parenti. 

Avv. Bonaventura Zizzo

«Sono state archiviate le indagini, ma non è stata archiviata la battaglia per la Verità che le famiglie e noi, come loro Avvocati, con i mezzi che ci offre il Codice, continueremo a portare avanti, convinti del fatto che la storia di questi due bambini, scomparsi misteriosamente a Casteldaccia il 31 marzo 1992, non può assolutamente finire nel dimenticatoio», ha affermato l’avvocato Bonaventura Zizzo, difensore dei familiari di Salvatore Colletta. 

 

 

La storia dei due ragazzini originari di Trabia e Termini Imerese

Trent’anni fa Salvatore Colletta e Mariano Farina, originari rispettivamente di Trabia e Termini Imerese, due ragazzini di quindici e dodici anni, sono scomparsi da Casteldaccia in provincia di Palermo. 

Un tempo lunghissimo fatto di sofferenze e dolore, da parte delle famiglie dei due ragazzi scomparsi, e di incessante ricerca della Verità. Ancora oggi, dopo trent’anni, la storia di Salvatore e Mariano rimane avvolta in un limbo fatto di ombre e silenzi e questo è assolutamente intollerabile, soprattutto se si pensa che i protagonisti di questa terribile vicenda sono due bambini di cui non si è saputo più nulla.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!