Polizia trova i corpi di tre bambini in spiaggia: sospettata la madre

Notizie dal mondo

Condividi questo articolo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA




Un orribile ritrovamento è avvenuto nella spiaggia di Coney Island a New York.

La polizia ha rivenuto i cadaveri di tre bambini, due maschi e una femmina, il più grande dei maschi aveva 7 anni, la bambina di 4 anni e il più piccolino di soli 3 mesi.

Ad allertare la polizia una chiamata al 911 da parte di un membro della famiglia dei tre fratellini, esprimendo loro la preoccupazione che la madre potesse far loro del male.

Subito sono scattate le ricerche, gli agenti di polizia, si recarono a casa della donna, ma non trovarono nessuno.

Gli agenti hanno poi incontrato il padre dei piccoli che suggeriva loro di cercare sul lungomare di Riegelmann Boardwalk.

Dopo una folle notte di ricerche gli agenti, alle prime luci dell’alba, sono riusciti a rintracciare la madre, la donna era scalza e in evidente stato confusionale.

A distanza di un’ora e mezza dalla richiesta di soccorso, gli agenti hanno ritrovato i corpi dei bambini in spiaggia, hanno provato a rianimarli ma purtroppo era troppo tardi, i bambini erano privi di vita.

Al momento l’unica sospettata è la madre che è stata interrogata dalla polizia.

Secondo alcune indiscrezioni, pare che la donna in passato abbia sofferto di disturbi psichiatrici, conferma che arriva da alcuni parenti della donna.

Al momento la donna non risulta essere sotto trattamento psichiatrico, sembrerebbe che non ci siano stati episodi di violenza o abbandono.

Le indagini sono in corso per riuscire a capire l’esatta dinamica dei fatti.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scrivi alla redazione!