Forze dell’ordine contro pesca abusiva a Termini Imerese, Campofelice e Cefalù: sequestrati 12 esemplari di tonno rosso



Durante la notte appena trascorsa, nei comuni di Termini Imerese, Campofelice di Roccella e Cefalù, personale militare della Guardia Costiera di Termini Imerese e Cefalù congiuntamente a personale della Polizia di Stato – Sottosezione Polizia Autostradale di Buonfornello, hanno condotto un’operazione congiunta finalizzata al contrasto della pesca, del trasporto e della commercializzazione abusiva di prodotti ittici.

Nel corso dei controlli, è stato sanzionato l’autista di un furgone a seguito del rinvenimento, nel vano del mezzo, di n. 12 esemplari di Tonno Rosso per un peso complessivo di 1.200 chili.

Il prodotto ittico, privo di documentazione finalizzata a ricostruirne la tracciabilità della filiera, è stato pertanto sottoposto a sequestro amministrativo e messo a disposizione del servizio veterinario dell’ASP di Cefalù per i controlli di competenza. Quest’ultimo, dichiarato non idoneo al consumo umano, veniva pertanto consegnato ad una Società appositamente autorizzata per la successiva distruzione.

Ancora una volta è stato possibile intercettare l’ennesimo comportamento illecito che, attraverso la commercializzazione del prodotto, avrebbe costituito un grave pericolo per tutti i consumatori finali a causa della potenziale presenza di patogeni e parassiti quali, fra i più pericolosi, l’Anisakis.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.