Movida palermitana: ancora controlli e sanzioni della Polizia Municipale




Nello scorso fine settimana, la Polizia Municipale, nell’ambito dei controlli ispettivi nei luoghi della movida, ha sanzionato alcuni locali, ubicati nel centro storico cittadino e nei pressi della Statua, disponendo l’immediata interruzione degli eventi musicali in corso ed il ripristino dello stato dei luoghi.
 
In un pub nei pressi di piazza Magione, all’atto del sopralluogo, era in corso un evento musicale gestito da un intrattenitore DJ, con emissioni sonore e diffusione musicale amplificata all’aperto. Inoltre, l’esercizio commerciale occupava arbitrariamente, con numerosi arredi ed attrezzature a servizio dell’attività, una cospicua area di verde pubblico.
 
In un locale di piazza Meli, invece, si stava svolgendo un concerto Live con un sodalizio musicale composto da un trio – due musicisti ed un vocalist – con emissioni sonore e diffusione musicale amplificata all’aperto. Inoltre, veniva occupato arbitrariamente, con numerosi arredi ed attrezzature a servizio dell’attività, l’intera porzione di sede stradale, di Piazza Meli/Via Meli.
 
In un’attività di Discesa dei Giudici, era in corso un evento musicale gestito da un DJ, con emissioni sonore e diffusione musicale amplificata a porte aperte, oltre l’orario consentito.
 
Infine, in una discoteca nei pressi della Statua, all’atto del sopralluogo, era in corso un Karaoke gestito da un DJ, anche in questo caso con emissioni sonore e diffusione musicale amplificata a porte aperte, oltre l’orario consentito.
 
Dai controlli effettuati in tutti e quattro i locali, sono emerse violazioni per l’illecito intrattenimento musicale e la mancanza delle prescritte relazioni fonometriche delle apparecchiature musicali in uso. Ne è conseguito il sequestro amministrativo cautelare, con apposizione dei sigilli, delle apparecchiature elettromusicali utilizzate, dei diffusori audio, consolle e mixer.
 
Successivamente, con apposite ordinanze del Suap, sarà applicata per tutti e quattro i locali la sanzione accessoria della chiusura coatta di cinque giorni a carico di ciascuno dei locali.
 
Inoltre, durante i controlli nei primi due locali, dove sono emerse, altresì, violazioni per l’illecita occupazione di suolo pubblico, nello spazio esterno antistante i locali, sono scattate le conseguenti comunicazioni di notizia di reato e le contestazioni per violazione al codice della Strada, al Regolamento comunale sui Dehors, nonché per la mancanza della prescritta Scia Sanitaria esterna. I verbali emessi, in entrambi i casi, ammontano complessivamente ad oltre 1600 euro.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!