“Vulcano 2022” si è conclusa l’esercitazione della protezione civile FOTO




“L’esercitazione ha dimostrato la piena integrazione fra tutte le componenti di protezione civile e in particolare fra il DPC e le componenti statali e il drpc e le componenti regionali e comunali. Lavoreremo insieme per risolvere le piccole criticità evidenziate durante la simulazione appena conclusasi e che, anche per questo, appare pienamente riuscita”, lo ha dichiarato il capo della protezione civile siciliana ing. Salvo Cocina.

257 persone evacuate
5 animali d’affezione tratti in salvo.
220 personale strutture operative e volontariato
Il Drpc ha impiegato sull’isola 28 donne e uomini, 10 mezzi, 5 gazebo.
In SORIS (sala operativa regionale integrata) in videoconferenza costante erano collegati il Dirigente del Servizio Emergenze,
5 Operatori, 1 Funzionario, e 1 tecnico al Servizio Volontariato di supporto a Catania.
In SALA RADIO SORIS : 1 VVF 1 CFRS 1 DRPC
Per un totale di 350 tra donne e uomini in campo sull’Isola di Vulcano.

9.4.2022 – Si è conclusa l’esercitazione nazionale “Vulcano 2022”, organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile, con il Dipartimento Regionale della Protezione Civile della Regione Siciliana, la Prefettura-UTG di Messina, il Comune di Lipari e l’INGV.

L’esercitazione ha visto una partecipazione attiva dei cittadini dell’Isola di Vulcano e di tutti gli attori del Servizio Nazionale che hanno testato le attività e le procedure previste dalla pianificazione nazionale e locale di protezione civile, simulando attività di assistenza e soccorso alla popolazione.

Lo scenario dell’esercitazione ha simulato, a partire dal 7 aprile, la variazione dei parametri di monitoraggio e il verificarsi di fenomenologie tali da determinare un passaggio dallo stato attuale del vulcano (livello di allerta Giallo – fase operativa di Attenzione), a una situazione di crisi intensa idrotermale profonda (livello di allerta Arancione – fase operativa di Preallarme), fino ad arrivare, sabato 9 aprile, a uno stato di attività eruttiva imminente o in corso (livello di allerta Rosso – fase operativa di Allarme).

photo_2022-04-10_11-18-41

Immagine 1 di 8

Questo passaggio di livello ha portato – quindi – allo scenario esercitativo di allontanamento della popolazione: i cittadini, su base volontaria, dalle ore 9 hanno lasciato le proprie abitazioni per dirigersi verso le aree di incontro previste dal piano di protezione civile. La popolazione è stata successivamente imbarcata sui traghetti, dove ha partecipato a un momento informativo sui contenuti dell’esercitazione, per poi fare rientro sull’Isola.

Durante la giornata è stato testato, per la prima volta in Italia, il sistema di allarme pubblico It-Alert, realizzato dal Dipartimento della Protezione Civile, con la collaborazione di Fondazione CIMA. I cittadini presenti sull’Isola hanno ricevuto, attraverso la tecnologia cell broadcast, due messaggi sull’esercitazione in corso e sulle norme di comportamento da adottare.
“Siamo molto soddisfatti – ha detto il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio – della partecipazione dei cittadini di Vulcano e della riuscita di questa importante esercitazione. Attraverso attività come queste possiamo concretamente testare sul territorio i piani di protezione civile, affinando tecniche e procedure. Oggi voglio ringraziare tutte le componenti del Sistema di Protezione Civile che hanno mostrato, anche in questa circostanza, grande professionalità e ottima sinergia”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!