Associazione Imprese zona industriale Termini Imerese: “L’area è abbandonata a se stessa” IL REPORTAGE

INTERVISTA AL PRESIDENTE NINO RUSSO -IL VIDEO

Condividi questo articolo



Nuovo appello dell’associazione Imprese zona industriale Termini Imerese all’amministrazione comunale: «L’area industriale è abbandonata a sè stessa. Negli ultimi dieci anni, l’area industriale è stata identificata come un’area di crisi, ma in realtà esistono tante aziende “sane” che producono e danno lavoro a circa tremila persone. L’obiettivo è quello di creare una rete tra le imprese, per ridurre i costi di gestione e intercettare i fondi regionali, nazionali ed europei, per sostenere le imprese esistenti e provare ad aiutare chi vuole investire che, paradossalmente, non trova le aree adeguate per insediarsi, produrre e creare occupazione. Non possiamo permettere che la situazione resti in uno stallo perenne, lanciamo un appello, dunque, affinchè l’asse viario che è in una posizione strategica, anche a servizio del porto di Termini Imerese, venga assegnata all’Autorità portuale ovvero all’Anas».

L’associazione, costituita come comitato, lo scorso mese di maggio, è formata da 43 aziende operanti nell’area industriale di Termini Imerese ed occupano circa duemila persone.  L’Organizzazione nasce per con l’intento  di risolvere le problematiche che investono l’area industriale e per la salvaguardia delle innumerevoli risorse imprenditoriali ivi esistenti. Intende, inoltre, accendere i riflettori sullo stato di degrado attuale che inevitabilmente coinvolge la  sicurezza pubblica, viabilità, aree verdi e servizi essenziali inesistenti.  Il presidente è Nino Russo, segretario Giuseppe Volante, tesoriera Teresa Mugavero, consiglieri Maurizio Agnello, Tony Bellaville e Giorgio Gervasi.

Tra le criticità: sicurezza stradale (l’asse viario caratterizzato da molteplici insidie e mancanza di segnaletica verticale ed orizzontale), area completamente al buio (esiste l’impianto, non funzionante), zone diventate delle vere e proprie discariche, tanto che l’importante bretella viaria che collega l’agglomerato industriale al porto ed alla Città, è caratterizzata dalla presenza di  sterpaglie che non consentono, in certi tratti, di visionare il margine della carreggiata, per non parlare del rischio incendi che nel corso della appena conclusa stagione estiva si sono verificati in più occasioni. 

Il reportage-video e l’appello del presidente dell’associazione Impese Zona Industriale Termini Imerese, Nino Russo


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *