Furti di catalizzatori in provincia Palermo: carabinieri arrestano a Campofelice due giovani

NELL’AMBITO DEI CONTROLLI DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI DI CEFALU’

Condividi questo articolo

scritto da:

Redazione



I carabinieri del nucleo radiomobile di Cefalù hanno arrestato due giovani di 23 e 25 anni, di Villabate, in trasferta a Campofelice di Roccella per furto aggravato. Un colpo avvenuto in piena notte. I due sono stati fermati dai carabinieri dopo aver commesso il furto di un catalizzatore appena asportato da un’auto parcheggiata proprio nei pressi del luogo in cui i militari hanno fermato i giovani. I carabinieri hanno subito intuito i comportamenti sospetti dei fermati così, dopo averli identificati, hanno perquisito l’auto dove hanno trovato ben quattro catalizzatori. 

Nei giorni scorsi anche a Termini Imerese si sono registrati numerosi furti di catalizzatori (clicca qui per vedere le foto). Si tratta di un fenomeno che cresce in tutta la provincia di Palermo. Ogni colpo messo a segno, infatti, frutta dai 100 ai 400 euro. 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *