Giallo Denise Pipitone: indagati Anna Corona e Giuseppe Della Chiave



A darne la notizia è stata confermata questa sera, nel corso della trasmissione di Rete 4, Quarto Grado: la Procura di Marsala ha riaperto l’inchiesta di Denise Pipitone e scritto nel registro degli indagati per sequestro di persona Anna Corona e Giuseppe della Chiave.  Due personaggi “chiave” nella vicenda della bambina scomparsa da Mazzara del Vallo diciassette anni fa.

Anna Corona, infatti, è l’ex moglie del padre biologico della bambina, Piero Pulizzi. Giuseppe Della Chiave, invece, è il nipote di Battista Della Chiave, il testimone sordomuto che raccontò di aver visto la bambina in braccio al nipote. Proprio le testimonianze dell’uomo sono state ri-analizzate nei giorni scorsi da interpreti esperti anche nei dialetti nel linguaggio LIS. 
I familiari di Battista Della Chiave hanno sempre smentito la versione dell’uomo, che purtroppo è deceduto.

La versione di Battista Della Chiave

L’uomo avrebbe visto due uomini con la bambina, uno di questi ricciolino, che l’hanno portata via prima in moto e poi in barca. La moto in questione sarebbe stata gettata in acqua. Le sue dichiarazioni, emerse dall’interrogatorio, erano state prese da una traduzione sbagliata da parte dell’interprete, che non aveva ben compreso i gesti dell’uomo e di conseguenza il suo racconto.
L’avvocato Frazzitta aveva già palesato le sue perplessità su come era stata raccolta questa testimonianza. L’uomo conosceva il colore del vestito che la piccola Denise indossava al momento della scomparsa.

La reazione di Piera Maggio e Pietro Pulizzi

Con un post sui social Piera Maggio e Pietro Pulizzi esprimono ancora una volta la loro voglia di verità.

« DENISE AMORE PURO!
Verrà il giorno che qualcuno ci verrà a chiedere scusa, forse sarà troppo tardi!
Scusa… per tutto quello che abbiamo subito in questi anni, illazioni, allusioni, soprusi, angherie, bugie, mancanza di rispetto e tanto altro».





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *