Cosimo Cristina, “suicidato” dalla mafia 61 anni fa: il ricordo del presidente del consiglio comunale Caratozzolo



Cosimo Cristina era un giovane termitano, libero nel pensiero che amava il giornalismo di inchiesta.
La sua azione professionale era volta a far luce sulla cosca mafiosa termitana, e non solo quella.
Il 5 maggio di tanti anni fa è stato trucidato, “Suicidato'” dalla mafia.
Era diventato scomodo e ingombrante.
CoCri, così firmava i suoi articoli, è un eroe della nostra città.
La sua figura deve esser rivalutata e portata ad esempio dei nostri figli e giovani concittadini.
Grazie CoCri per il tuo sacrificio e per l’insegnamento che hai lasciato a tutti noi.

Il presidente del consiglio comunale di Termini Imerese, avv. Francesco Caratozzolo





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *