Parte il servizio di sterilizzazione dei cani e dei gatti a Termini Imerese



La notizia è stata comunicata ufficialmente dalla responsabile del canile di Termini Imerese, Laura Muriella, da anni impegnata per realizzare questo importante obiettivo atto alla riduzione del fenomeno del randagismo in città. «Parte ufficialmente il servizio di sterilizzazione dei canuzzi e gattuzzi del territorio e del canile di Termini Imerese. Finalmente si inizia. Dopo due anni e poco più di lavori, finalmente si parte alla grande. Ieri sterilizzati 4 caniha affermato con soddisfazione Laura Muriella –  Ringrazio tutta la attuale amministrazione comunale.

Ringrazio il sindaco Maria Terranova, l’assessore Gaetano Castellana, i dirigenti comunali dott. Antonio Calandriello e dott. Maurizio Scimeca, il commissario Gaetano Buscemi, l’ispettore dott. Salvatore Comparetto , l’ispettore responsabile del randagismo dott.ssa Campanella Giusi. Un caloroso ringraziamento va anche alla precedente amministrazione comunale che si è impegnata tantissimo – ha aggiunto Laura Muriella -. Ringrazio l’ex sindaco Francesco Giunta , l’ex presidente del consiglio Anna Amoroso , l’ex vicesindaco Licia Fullone e l’ex assessore Rosa Lo Bianco che ha impiegato tutte le sue energie per la realizzazione del progetto.

Ringrazio i dirigenti Asp dott. Barreca Gioacchino e dott. Giuseppe Passafiume. Ringrazio i medici veterinari Asp che hanno già prestato e continueranno a prestare la loro professionalità al fine di contrastare e ridurre il fenomeno del randagismo  – ha concluso la responsabile del canile -.Ringrazio il dirigente Asp, dott Francesco Francaviglia per la sua grande professionalità e per avermi dato la possibilità di realizzare il sogno. Grazie! Ieri un pomeriggio emozionante. Ringrazio la nostra senatrice Loredana Russo , artefice di questo progetto. Ringrazio il nostro Michele Saladino per il suo instancabile impegno. La sterilizzazione è il più grande atto d’amore».

Le foto:

FB_IMG_1612027126176

Immagine 1 di 4





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *