Aggiornamenti da Palermo: nessun cadavere trovato finora dalla Protezione Civile

Condividi questo articolo



Continuano le ispezioni e gli interventi per il ripristino della viabilità

Nessun cadavere è stato trovato finora in mezzo al fango a Palermo. E’ questa la novità comunicata alcune ore fa dal capo della Protezione Civile regionale Salvo Cocina, impegnato insieme ad altre squadre di soccorritori per ispezionare le strade rimaste allagate, a seguito dell’alluvione di ieri. Parole che cambiano lo scenario descritto ieri sera e che fanno sperare che nessuna persona sia rimasta uccisa nel nubifragio.

“I vigili del fuoco – ha affermato Cocina, partecipando alla riunione in Prefettura per il coordinamento dei soccorsi – hanno compiuto un grande lavoro per il ripristino della normalità. C’è ancora, nel punto più basso, meno di un metro d’acqua. Il tratto è stato accuratamente ispezionato e non ci sono tracce di persone o di cadaveri che eventualmente galleggerebbero. I lavori proseguono ma siamo ottimisti sull’assenza di vittime“.

Intanto si fa strada l’ipotesi dell’apertura di un fascicolo presso la Procura di Palermo. L’inchiesta dovrebbe accertare eventuali responsabilità sui numerosi disagi che nel pomeriggio di ieri hanno colpito centinaia di automobilisti,  mettendone a repentaglio la vita.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *