Termini Imerese: la “Società del Carnovale” a sostegno dei più deboli

Condividi questo articolo



Una vecchia lapide, ancora oggi ben visibile presso l’ex Ospizio di Mendicità Umberto I, attiguo alla chiesa di Sant’Antonio di Padova, ci ricorda di come già tantissimi anni fa, il comitato del Carnevale Termitano sapesse accoppiare al diletto la beneficenza.

«La nuova “Società del Carnovale” che ho l’onore di presiedere e che in quel comitato si identifica, non poteva in questo particolare momento storico, non far sentire anch’essa la propria presenza ed il proprio impegno in tal senso – ha affermato Emanuele Caruana -. E per tutti gli amici del Carnevale che ogni anno muovono, soprattutto per i bambini, la macchina del divertimento, non potevano che essere proprio loro i bambini, i principali destinatari di una iniziativa benefica che attraverso il contributo di molti privati e di altre realtà locali, abbiamo pensato di promuovere in occasione della Santa Pasqua.

Consapevoli che le poche risorse che stanno arrivando con i “buoni spesa” saranno in grado di alleviare le esigenze delle famiglie solo per pochi giorni, vogliamo rivolgere la nostra attenzione ai tanti bambini che loro malgrado si trovano a vivere questo periodo di disagio sociale e regalare un sorriso ed una speranza donando loro un uovo di Pasqua; piccolo segno che però vuole dimostrare che non sono soli e che non siamo soli – ha aggiunto Caruana -.

Ma vogliamo fare ancora di più e di meglio; ed infatti il nostro impegno in aiuto di famiglie bisognose con neonati e bambini in tenera età doneremo anche beni di prima necessità quali latte, pannolini, omogeneizzati, etc.
Tanti, anzi tantissimi, ci hanno aiutato e quanti di voi vorranno, potranno ancora farlo contattandomi personalmente al seguente numero 3927404439; nella consapevolezza che, come ha detto Papa Francesco: “Siamo tutti sulla stessa barca in tempesta” – conclude Caruana -.
In tal senso voglio spendere parole di gratitudine e di riconoscenza nei confronti del gruppo giovanile della parrocchia Sant’Antonio di Padova “Mi fido di Te”, dell’imprenditore Gaetano Alioto (Eurospar) che si è sempre dimostrato sensibile alle nostre iniziative, delle Forze dell’ordine che ne hanno condiviso gli scopi ed ancora per l’utile e valido sostegno all’associazione di volontariato I.P.U.M.M., all’associazione di Protezione Civile “GLI ANGELI”, al Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta CISOM Madonie ed alla grande famiglia del Carnevale a cui va il mio più sentito e affettuoso grazie».






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *