Covid19: l’operatore del 118 lotta per sopravvivere

Condividi questo articolo

Purtroppo le notizie sull’operatore del 118 positivo al Covid 19 del comprensorio di Taormina non sono positive. L’uomo è ricoverato al Policlinico di Messina, le sue condizioni sono critiche, si trova a lottare per la vita, il suo quadro clinico è peggiorato, viene costantemente monitorato dallo staff medico universitario.

Già molto provato dalla morte della madre ottantenne per cause associabili al Coronavirus, l’operatore sanitario in un primo momento non presentava sintomi, il primo tampone è risultato negativo, ma si era volontariamente messo in isolamento domiciliare, dopo pochi giorni, la situazione è degenerata ed stato necessario il ricovero ospedaliero.

Giungono molti messaggi dai colleghi e dalle persone a lui più vicine dalla comunità di Giardini Naxsos e dall’intero comprensorio di Taormina, si stringono attorno all’operatore del 118, esortandolo a lottare per la vita, affinchè possa guarire e riprendere ad esercitare il suo nobile lavoro di soccorritore del 118, in questo tempo di grave pandemia da Covid 19, è una figura indispensabile nella missione continua per cercare di intervenire per salvare più vite possibili.

Giuseppe Mesi





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *