Accertati casi di Coronavirus a Bagheria e Cefalù

Condividi questo articolo






Nuovi casi di coronavirus in Sicilia. I due nuovi casi sono stati accertati in provincia di Palermo, nei comuni di  Cefalù e Bagheria. A darne l’annuncio sono stati i sindaci delle due cittadine.
A Cefalù è risultato positivo un carabiniere in servizio a Palermo, mentre a Bagheria il tampone è risultato positivo ad una persona arrivata da Bologna. Salgono così a 19 i ricoverati in tutta la Sicilia.

La dichiarazione del sindaco di Cefalù

«Mi dispiace dover comunicare che anche a Cefalù c’è un caso accertato di COVID 19 -ad annunciarlo sul suo account facebook è il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina -. Riguarda un militare dell’Arma dei Carabinieri che, svolgendo servizio presso il Comando provinciale di Palermo, in quel luogo ha avuto contatti con un Collega già positivo al virus.
Preciso che il soggetto in questione, prestando servizio nel capoluogo, non ha avuto alcun rapporto con i Carabinieri della Compagnia di Cefalù.
In questo momento, si trova in isolamento presso la sua abitazione e, per quanto mi è stato comunicato, è in buone condizioni di salute.
Sono in corso accertamenti sui familiari e per escludere l’eventualità che si siano verificati contatti con altre persone.
Invito la cittadinanza a mantenere comportamenti improntati alla massima cautela, rispettando scrupolosamente le prescrizioni impartite attraverso i provvedimenti delle Autorità competenti.
Solo così potremo superare questo infelice momento».

La diretta del sindaco di Bagheria









Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *