Comune di Palermo, Figuccia: “Casse vuote, nel mirino del sindaco cittadini e piccoli commercianti”

Condividi questo articolo

“Le casse del Comune sono drammaticamente vuote e il sindaco Orlando pensa bene di mettere nel mirino cittadini e piccoli commercianti, “dimenticando” altre categorie che sicuramente non brillano per la loro collaborazione fiscale”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo.

Sabrina Figuccia
Condividi questo articolo



Le casse del Comune sono drammaticamente vuote e il sindaco Orlando pensa bene di mettere nel mirino cittadini e piccoli commercianti, “dimenticando” altre categorie che sicuramente non brillano per la loro collaborazione fiscale”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo, che prosegue: “Si è creato davvero uno strano clima a Sala delle Lapidi, sede del Consiglio Comunale, dove maggioranza ed opposizione, fino ad ieri nettamente contrapposte, adesso sembrano andare d’amore e d’accordo nell’inasprire le pene per chi non paga le tasse comunali, soprattutto quella dei rifiuti”.

Chiariamolo subito, pagare le tasse è un dovere civico di tutti, ma il sindaco Orlando e i suoi, quando c’è da colpire qualcuno, pensano subito ai più piccoli e a più deboli, tralasciando altre e ben più pesanti lobby, come quella della pubblicità stradale, il cui settore è una vera e propria giungla e il cui regolamento è ben chiuso nei cassetti di Sala delle Lapidi“, prosegue la Figuccia.

Insomma, sono davvero tanti gli ambiti dove potrebbe intervenire il Comune, ma, quando c’è da tassare e da vessare, il bersaglio preferito sono sempre e comunque cittadini e piccoli commercianti”, conclude Sabrina Figuccia.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *