Chiusa una bettola abusiva, sequestri e sanzioni per circa centomila euro

Condividi questo articolo






Continuano, incessanti, i servizi della Polizia di Stato, finalizzati a contrastare il fenomeno dell’illegalità che, in molti casi, si esprime anche attraverso l’abusivismo e la frode commerciale.
A questo scopo gli agenti del Commissariato di P.S. “Zisa – Borgo Nuovo”, in sinergia con la Polizia Municipale di Palermo, hanno coordinato un imponente servizio di controllo integrato del territorio a cui hanno preso parte anche i colleghi del Reparto Prevenzione Crimine, dell’Asp – settore alimenti e dei Monopoli di Stato.

Nel corso dei servizi è stata individuata e sottoposta a sequestro una “bettola” fatiscente ubicata nei pressi di Via Centuripe, nel quartiere Borgo Nuovo che, a seguito di accesso ispettivo è risultata priva di qualsiasi titolo autorizzatorio ed in pessime condizioni igienico sanitarie; al titolare del locale abusivo sono state elevate sanzioni per un totale di 8.000 euro.

Nell’ambito della stessa attività, in Via Scimonelli è stata controllata un’enoteca, all’interno della quale sono state rinvenute e sequestrate 4 “macchinette” (apparecchi elettronici da gioco illecito) attive, totalmente non in linea con i presupposti Aams, dalla quale risultavano scollegate. Riscontrata anche l’assenza della tabella relativa agli avvisi sui rischi da ludopatia. Durante il controllo, sono state inoltre accertate, oltre a carenze igienico sanitarie, la presenza abusiva di un’insegna e di una tenda esterna; al proprietario dell’enoteca pertanto sono state elevate complessivamente sanzioni per un totale di 93.000 euro.

Nelle zone interessate dai controlli è stata, inoltre, predisposta un’efficace cornice di sicurezza, che ha portato al controllo di oltre 60 persone, di 12 veicoli ed alla contestazione di sanzioni per violazione al Codice della Strada per un totale di circa 1.300,00 euro, nonché al sequestro amministrativo di 2 autovetture per mancanza di assicurazione/revisione.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *