Michele Catti – Un pittore melanconico, ma affascinante

1 min read

Rimani sempre aggiornato


Uno degli artisti dell’800 siciliano purtroppo dimenticati, un artista inquietante ed affascinante, è senz’altro Michele Catti.
 
Un paesaggista versatile, ma melanconico e dalla formazione complessa che si avvicina al linguaggio degli impressionisti e dei macchiaioli.
 
Michele Catti, che appartiene alla triade canonica del paesaggio siciliano dell’ottocento e cioè “Lojacono, Leto e Catti”, porta nelle sue opere la parte in ombra e malinconica della natura e perché no del temperamento stesso dei siciliani, un pittore che nelle sue tele svela la malinconia dell’isola.
 
Un pittore che pur nel suo isolamento rimane sempre apprezzato dagli ambienti nobiliari e signorili siciliani sia per la sua arte, sia per la sua cultura.
 
Se vuoi saperne di più guarda il video.


CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli: