Sicilia in presidio, Bolognetta impegnata da trattori: anche le Madonie continuano la lotta

2 min read

Rimani sempre aggiornato


Continuano i presidi in Sicilia. Oggi, una nuova mobilitazione impegno Bolognetta giungendo fino a Villabate, alle porte di Palermo. “Protestare è l’unico modo per alzare la nostra piccola voce e non abbassare la testa”, dicono dal corteo partito questa mattina presto dalle 7:00 impegnando l’intera giornata.

Non è una situazione facile, è continuamente vivere nel disagio, i lavoratori non possono accettare le condizioni ed un lavoro instabile che non offre più garanzie. Tanti agricoltori e allevatori che chiedono in questi giorni continue conferme e rassicurazioni, acclamando diritti. Sulle Madonie molto probabilmente,  giovedì ci sarà una nuova mobilitazione. Molta solidarietà e vicinanza da parte di tutti. Si fa sentire accanto al comparto agricolo, il vicesindaco di Polizzi Generosa, il dottor Michele Macaluso, ex dirigente del dipartimento regionale dell’Agricoltura:

“Da diverse settimane nel nostro Paese e in molti Stati dell’Unione Europea si susseguono legittime e condivisibili proteste degli agricoltori.
A dette manifestazioni hanno fatto seguito dibattiti asfissianti e spesso inconcludenti che esulano dalle più profonde ragioni del disagio vissuto dal mondo agricolo.
Un disagio che si trascina ormai da diverso tempo che potrebbe trovare adeguato ristoro se solo si provasse ad introdurre, e non facoltativamente, taluni strumenti normativi quali GLI ACCORDI DI FILIERA.
Strumenti che hanno il grande pregio di garantire per tempo un equo e solidale reddito agli operatori agricoli e di limitare il proliferare di diverse figure (spesso parassitarie) all’interno delle stesse filiere agroalimentari .
A quanto sopra proposto dovrebbero far seguito decisivi interventi e controlli da parte delle autorità competenti in ordine:
1. alle produzioni provenienti da Paesi extra europei che non rispettano i minimali relativi alla sicurezza alimentare .
2. al controllo dei prezzi al consumo praticati nei mercati .
3. alla ridefinizione di taluni aspetti relativi alle norme sulla Condizionalita in agricoltura. In buona sostanza diamo forza e sostegno a chi produce e combattiamo le lobby parassitarie”.  
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli: