Guardare una partita o un film pirata online può costare caro, occhio alle novità

2 min read

Rimani sempre aggiornato


È entrata ufficialmente in vigore la legge 93 del 2023 per contrastare la pirateria audio-video.

Meglio conosciuta come legge anti pezzotto, perché pensata per fermare la diffusione del famoso dispositivo IPTV che consente la connessione a server pirata e la visione in chiaro di contenuti ed eventi a pagamento.

La nuova legge rispetto alla precedente ha importanti novità. In particolare, sono cambiati i divieti e sono state inasprite le sanzioni sia per i gestori dei server, quindi per chi trasmette i contenuti ma anche per gli utenti.

Entrando nei dettagli, i soggetti che trasmettono in modo illegale partite di calcio, incontri sportivi, serie televisive e film con la nuova norma in vigore rischia una multa fino a 15 mila euro e da sei mesi fino a tre anni di carcere.

Coloro che accedono a tali contenuti, quindi gli utenti, rischiano una multa da 1032 euro fino ad arrivare a 50000 mila euro.

La verifica ed il controllo di questi dati verrà fatta dagli operatori telefonici, che hanno adesso l’obbligo di segnalare e di sospendere le connessioni ai server pirata.

In pratica se guardate un evento pirata online, nel giro di 30 minuti, il vostro operatore chiuderà la connessione verso il server che trasmette il contenuto e sarete segnalati all’AGCOM, successivamente si procederà con la sanzione come indicato sopra.

 
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours