Scomparsa radiologo Andrea Calcaterra: ritrovata l’auto e a 300 metri il cadavere

Del radiologo non si avevano più notizie dal 15 novembre scorso. Il caso era anche stato portato alla trasmissione Chi l’ha visto?

Condividi questo articolo




Importante svolta novità sul caso del radiologo Andrea Calcaterra, 52 anni. Ritrovata la sua auto giorno 5 novembre  a circa 300 metri, il suo cadavere in un dirupo.

Del radiologo non si avevano più notizie dal 15 novembre scorso. Il caso era anche stato portato alla trasmissione Chi l’ha visto?

Calcaterra era scomparso nel pomeriggio del 15 novembre, verso le 15 era uscito dal poliambulatorio di Sandigliano. Poi di lui non si era saputo più nulla. L’ultimo avvistamento dell’automobile risaliva alle 16.30 e portava nel comune di Verres.  La moglie già quel giorno ha presentato denuncia di scomparsa alla caserma dei carabinieri. L’ipotesi al momento sembra essere quella del suicidio.

Sarà disposta un’autopsia per indagare su ciò che è realmente avvenuto. La Volkswagen Tiguan individuata nei boschi di Arnad, in Valle d’Aosta chiusa e apparentemente in ordine.  Adesso c’è tutto un quadro da ricostruire.

L’esame post mortem sulla salma di Andrea Calcaterra sarà eseguita nei prossimi giorni. Solo al termine di tutti gli esami medio legali il corpo sarà restituito ai familiari per le esequie.

Con grande dolore nel cuore abbiamo appreso la notizia della perdita del nostro carissimo Andrea Calcaterra.

In questo momento difficile ci uniamo al dolore della famiglia e esprimiamo le più sentite condoglianze.

Il ricordo della sua anima buona e gentile vivrà per sempre nei nostri cuori.

Il centro medico Sant’Ambrogio di Novara dove prestava servizio Calcaterra, lo ricorda con un ultimo saluto:

“Con grande dolore nel cuore abbiamo appreso la notizia della perdita del nostro carissimo Andrea Calcaterra.

In questo momento difficile ci uniamo al dolore della famiglia e esprimiamo le più sentite condoglianze.

Il ricordo della sua anima buona e gentile vivrà per sempre nei nostri cuori”.

 

 

 

 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!