Omicidio cardiologo a Favara: chi è l’uomo accusato del delitto di Gaetano Alaimo




Adriano Vetro, 47 anni, di professione collaboratore scolastico, considerato dalla comunità un uomo mite e tranquillo, è il presunto omicida del cardiologo di 65 anni, Gaetano Alaimo, colpito a morte con un colpo di pistola ieri pomeriggio a Favara nello studio medico dove il professionista operava.

Secondo prime ricostruzioni, Vetro dopo l’omicidio si sarebbe dato alla fuga, ma poi è stato rintracciato dai carabinieri della locale tenenza.

L’unico sospettato dell’assassino del cardiologo Gaetano Alaimo non aveva alcun appuntamento ieri al Poliambulatorio di Favara ma era un paziente dello specialista. Questo pomeriggio non c’è stata nessuna discussione fra Alaimo e Vetro, ma pare che ve ne fossero state in passato. Il favarese, secondo quanto appreso, sarebbe arrivato al Poliambulatorio e avrebbe sparato a bruciapelo un colpo di pistola contro il medico, raggiunto all’altezza del torace. Determinanti sono state le testimonianze dei presenti nel luogo della tragedia e le immagini della videosorveglianza.

Nella casa di Vetro i carabinieri hanno trovato e sequestrato la pistola che sarebbe stata utilizzata per l’omicidio. Poi l’uomo è stato portato nella caserma dei carabinieri di Favara per l’interrogatorio, eseguito dal  Procuratore Capo facente funzioni Salvatore Vella insieme al Sostituto Procuratore Eliana Manno.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!