NoiPa in tilt: errori nei calcoli degli stipendi e delle tredicesime, il disagio a discapito del personale delle Forze Armate




È stato confermato che il sistema NoiPa è andato in tilt e a rimetterci è stato il personale delle Forze Armate, che ha subito errori nel calcolo degli stipendi e della tredicesima riguardo all’indennità operativa

Aspmi (Associazione Sindacale Professionisti Militari) ha pubblicato un comunicato stampa che si apre con «Abbiamo avuto certezze dal Dicastero Difesa che una parte dei cedolini stipendiali del personale militare sono errati». L’errore è stato fatto proprio dal sistema NoiPa, il sistema che si occupa di calcolare le buste paga del personale militare, a discapito del personale stesso che a dicembre si troverà in busta paga cifre inferiori a quelle previste per il loro stipendio. 

Aspmi ha poi aggiunto «stanno facendo di tutto per risolvere la situazione e nel mese di dicembre, con cedolino straordinario, si rimedierà a tale mancanza», rassicurando quindi il personale militare che si rimedierà alla tredicesima più magra del solito che percepiranno quest’anno per il mese di dicembre. 

L’errore non risulta una novità, non è certamente la prima volta che il sistema NoiPa sbaglia. Le cause sono da individuare nella carenza di organico dell’impresa e anche negli aggiornamenti informatici ai quali, al momento, è sottoposta. 

«Si faccia carico di questo enorme problemaAspi chiede al presidente del Consiglio Giorgia Melonie stanzi le risorse economiche necessarie per permettere ai cittadini (non solo al personale della Difesa) di avere un cedolino paga corretto, ogni mese».

Sicuramente la legge di bilancio non permette un aumento di stipendi, manifestazione della crisi economica che ci sta colpendo. Si è pensato a dei bonus da erogare una tantum al personale militare, ma non è comunque un provvedimento adeguato alle esigenze dei dipendenti. 

Anzi, il governo Meloni sta provvedendo a tagli ai Ministeri, primo su tutti al Ministero della Giustizia, e sarà il corpo della Polizia Penitenziaria che per primo, nei prossimi anni, sarà vittima della riduzione delle risorse economiche. 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!