“No more neet”: percorsi integrati formativi per combattere la povertà e promuovere la legalità FOTO




“Sulla via della legalità”, l’evento si svolgerà lunedì 5 dicembre a Canicattì e Agrigento, per poi concludersi il 14 dicembre a San Giuseppe Jato, Camporeale e Palermo.  

La presente proposta ha la finalità di contrastare le diverse forme di povertà educativa e promuovere la legalità e l’inclusione sociale dei soggetti fragili o a rischio di esclusione.

A tale scopo si prevede l’attivazione di un insieme integrato di interventi che affronteranno il tema della legalità, del rispetto dei diritti umani, della non discriminazione, della tutela della salute e dello sviluppo sostenibile.

Inoltre le attività progettuali mireranno a favorire la presa di consapevolezza delle qualità e potenzialità possedute da ciascun ragazzo e a valorizzarle in un’ottica di crescita personale.

Si prevede di intervenire sia direttamente, tramite contenuti formativi proposti all’interno dei laboratori, sia indirettamente, attraverso una metodologia di lavoro innovativa, anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.

In particolare, si prevede una metodologia di lavoro trasversale a tutti i laboratori attivati, orientata al coinvolgimento attivo dei destinatari nel processo formativo ed educativo, e la promozione della dimensione relazionale all’interno del gruppo classe.

Tale approccio metodologico sarà pertanto finalizzato allo sviluppo ampio ed equilibrato delle soft skills e delle competenze comunicative e relazionali dei giovani destinatari e allo stesso tempo a determinare alti livelli di motivazione all’apprendimento.

Inoltre, tutti i destinatari saranno supportati da una attività di orientamento in ingresso, in itinere e a conclusione del progetto al fine sia di indirizzare ciascuno al percorso più adeguato alle proprie esigenze, sia al fine di rendere lo stesso consapevole delle proprie caratteristiche individuali in termini di competenze possedute, potenzialità e margini di miglioramento.

L’orientamento sarà pertanto un processo che accompagnerà i ragazzi durante tutto il percorso al fine di amplificare e rendere stabili anche nel futuro gli apprendimenti sperimentati tramite un aumento di consapevolezza su sé stessi.

In riferimento ai contenuti formativi specifici, la presente proposta prevede la realizzazione di n.4 laboratori della durata di n.66 ore cadauno, di seguito elencati:

• Lab. di educazione alla legalità e allo sviluppo sostenibile;

• Lab. di rafforzamento delle competenze base;

• Lab. di promozione della salute e dei corretti stili di vita;

• Lab. socio-culturale e per le pari opportunità.

I laboratori prevedono l’approfondimento di contenuti specifici capaci di intervenire sinergicamente nello sviluppo culturale dei giovani e della comunità incidendo direttamente sugli elementi di criticità del territorio di riferimento.

Particolarmente interessato dalla presenza di tradizionali fenomeni criminalità organizzata e vittima di un progressivo peggioramento del benessere economico e sociale delle famiglie, situazione aggravatasi ulteriormente a causa dalle recenti dinamiche economiche innescate dall’emergenza sanitaria determinata dal protrarsi della pandemia di COVID-19.

1

Immagine 1 di 12

La presente proposta, tramite l’attivazione dei laboratori specifici, e tramite altresì l’utilizzo di metodologie formative innovative, grazie anche all’utilizzo delle nuove tecnologie, si pone di raggiungere i seguenti obiettivi:

1. Contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e delle condotte devianti;

2. Promuovere la legalità;

3. Promuovere la valorizzazione delle diversità individuali e lo sviluppo di un maturo senso di identità nei giovani destinatari;

4. Promuovere l’adozione di corretti stili di vita orientati alla promozione del benessere psichico fisico e relazionale dei giovani destinatari;

5. Contrastare il fenomeno della povertà educativa e favorire lo sviluppo delle competenze e conoscenze di base nei soggetti fragili e a rischio devianza;

6. Promuovere la valorizzazione e la diffusione dei principi di non discriminazione e pari opportunità;

7. Promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio e l’adozione di corretti stili di vita orientati al 11 rispetto dell’ambiente e del territorio.
Tramite l’attivazione di attività laboratoriali specifici e altresì attraverso il raggiungimento degli obbiettivi progettuali sopra delineati, si prevede il raggiungiungimento dei suguenti impatti sdul territorio:

  • Marcata valorizzazione del capitale umano con particolare riferimento ai giovani;
  •  Formazione di giovani capaci di svolgere un ruolo di leader nei confronti dei pari e attivazione di un processo virtuoso a cascata di diffusione dei valori promossi dal progetto:
  • Marcata diminuzione del fenomeno della dispersione scolastica e della presenza di condotte devianti e o illecite sia nel breve che nel medio e lungo termine;
  • Aumento della sensibilità del territorio in riferimento ai valori delle pari opportunità e non discriminazioni.

L’avviso pubblico

Himeralive.it -Il_20Progetto (2)
Himeralive.it -Locandina_20Evento_20Finale_20No_20More_20Neet_20-_20sulla_20VIA_20della_20LEGALITA_27(1) (1)


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!