Giovane di 22 spara ai cani della ex fidanzata e a sua cugina: un arresto a Gela




Tragedia sfiorata a Gela, dove un giovane di 22 anni, K.C., è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, tentata uccisione di animali, porto abusivo di pistola e atti persecutori.

Il ventiduenne, che non si sarebbe mai rassegnato alla fine della storia d’amore con la ex fidanzata, ha continuato a perseguitarla nel tempo, picchiando anche i suoi familiari, fino ad arrivare, la sera del 14 novembre scorso a sparare ai suoi due cani e alla cugina di lei.

Il giovane è accusato di essersi fermato davanti al cancello dell’abitazione della ex e aver sparato tre colpi di pistola calibro 7.65 all’indirizzo dei due cani Corso che hanno riportato ferite, uno alla zampa e uno alla mandibola, non mortali.

Quella sera la cugina della ex fidanzata, secondo quanto ha raccontato ai carabinieri, stava cenando con i suoi familiari sulla veranda di casa, adiacente a quella della vittima, quando ha udito i colpi di pistola. Nonostante le raccomandazioni del padre, si è precipitata nel cortile e ha visto il giovane sparare contro i due cani per poi puntare la pistola verso di lei.

Il ventiduenne ha esploso un altro colpo mancando, per fortuna, il bersaglio di pochi centimetri per poi fuggire a
bordo del suo scooter. I carabinieri a distanza di poche ore lo hanno rintracciato e sottoposto a fermo . Ieri, a seguito della richiesta della Procura di Gela, il gip Francesca Pulvirenti ha convalidato l’arresto e il ventiduenne è stato condotto in carcere.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!